MotoClubTrieste1906 asd

MotoClubTrieste 1906 asd
... da 118 anni sulle strade e sulle piste di tutto il Mondo ! ...
MotoClubTrieste 1906 asd
Vai ai contenuti

Si avvisano i soci e amici del Motoclub Trieste, che la nuova sede si trova in Piazza XXV aprile, 1 a Borgo San Sergio ed è aperta i mercoledì dalle ore 18,30 alle 21,30 

Come da ormai consolidata consuetudine, inizia nel mese di febbraio la stagione agonistica del motociclismo fuoristrada targato FMI in Friuli Venezia Giulia e molti saranno i piloti che il Moto Club Trieste schierera' alla partenza, nelle varie discipline in ambito Regionale, Triveneto e Nazionale : in quest'ultimo e precisamente nel Campionato Italiano Major sono particolarmente attesi Fabrizio Hriaz (KTM 350 4T in cl.Ultraveteran 4T) e Ivo Zanatta (KTM 450 4T in cl. Superveteran 4T) forti di esperienza e risultati in questo contesto i quali si misureranno anche nel Regionale enduro FVG, Trofeo KTM ed il secondo pure nella 98^International Six Days che si correra' a Silleda nella Galizia spagnola nel mese di ottobre.
Assieme a loro, in questo tricolore, diranno sicuramente la loro i sempre presenti Michele Terdina (Husqvarna 350 4T in cl. Ultraveteran 4T) anche nel Regionale FVG e Tr. Husqvarna, Gabriele Pastorutti (KTM 250 2T in cl. Veteran 2T) piu' Tr. KTM, Roberto Marassi (Beta 300 2T in cl. Ultraveteran 2T) ed Alessandro Sandri (Gas Gas 350 4T in cl. Ultraveteran) ambedue pure nel Regionale FVG : saranno affiancati in qualche prova da Gianni Salice (KTM 350 4T in cl. Veteran 4T) e Gino Di Bernardo (KTM 350 4T in cl. Ultraveteran 4T) ed in tutti gli appuntamenti per quanto riguarda l'Enduro FVG.
Ancora forti "enduristi" a difendere i colori del Moto Club Trieste nel Regionale, con Simone Dario (KTM 350 4T in cl. Senior 450) e Lorenzo Dario (KTM 3002T in cl. Superveteran) impegnati anche nell'Enduro Country FVG e nell' ECCountry Sloveno, Pietro Collovigh (Kawasaki 250 4T in cl. Senior 250 4T) piu' Enduro Country a coppie, Andrea Corrado (Sherco 300 2T in cl. Major Master 2T), Luigi Cogato (KTM 350 4T in cl. Major Expert 4T) anche nel contesto Regolarita' Epoca TRV/FVG e Matteo Scarano (KTM 250 4T in cl. Senior 250 4T) pure nelle competizioni a coppie.
Nel 2024, il Club giuliano si avvarra' di due giovani nelle classi Cadetti e Junior : Efrem Paoletti (Yamaha 125cc.) e Robert Kovic (Beta 250 2T) affronteranno il Campionato Enduro FVG, un impegno Tricolore Under 23 e gli Enduro Sprint sempre FVG, guardando al futuro.
Buone nuove anche nel motocross con l'arrivo di due giovanissimi rider, Oliver Mancuso (Husqvarna 85 cl. senior) e Jeremy Aiello Sabadin KTM 65 cl. esordienti) anticipati l'altranno da Ryan Sabadin (Yamaha 85 cl. junior) : i primi due lotteranno nelle eliminatorie Nord Est del Campionato Italiano Motocross Junior per accedere a semifinale e finali dello stesso nonche' nel Trofeo FMI Nord Est dove gareggera' il terzo "pilotino" : modestia, serieta' ed impegno le parole d'ordine per una bella novita' nel panorama del sodalizio triestino.
Decisi sul da farsi anche i piloti del settore Epoca con Giorgio Iride (Gori 125 cc. G 81 e TM 80cc.) che partecipera' al Triveneto e Regionale Regolarita' Epoca ed a qualche gara dell'Italiano di specialita' nonche' a qualche prova del Tricolore Motocross Epoca : Fabio Kocina (Honda 125cc. e Yamaha 125cc.) lottera' nel Gruppo 4 del Tricolore appena menzionato e nella Regolarita' Epoca piu' vicina a noi dove saranno attori pure Marino Pocecco (Aprilia 125cc.) e Marco Leoni (Honda 600 4T) quest'ultimo impegnato anche a livello nazionale.
Dopo un 2023 sfortunato a causa di un infortunio stradale quando era in testa nella classe TR5 del Trofeo Nord Est Italia Trial, Christian Canciani (Vertigo 300 2T) si schierera' alla partenza di questo Trofeo con determinazione e in compagnia di Patrick Zerjal (Vertigo 300 2T) cerchera' di portare questa specialita' al posto che si merita in un Club che ha visto in passato grandi cultori.
Ancora Campionato Italiano Motorally per Andrea Clavarino (KTM 450 4T) dopo un allenamento in Sardegna ed un assaggio africano in Algeria per poi iniziare nel mese di aprile con la parte agonistica.
Per Graziano Albanese (Yamaha 450 4T) e Franco Korenika (KTM 350 4T) impegno in Slovenia nella serie dell'Enduro Cross Country in classe Veteran 60.
Annata ancora da definire per Fabio Samsa (Fantic 250 4T) e Tiberio Gatti (KTM 450 4T), mentre, oltre ad una parte dei piloti gia' menzionati, parteciperanno alle gare organizzate dalla CSEN Stefano Devivi (Husqvarna 250 4T), Stefano Pizzulin (Suzuki 250 4 T), Ercole De Petris (Yamana 450 4T), Mario Giamporcaro (KTM 300 2T), Stefano Collarini (Honda 250 4T), Stefano Sferza (KTM 300 2T), Domenico Romanazzi (KTM 350 4T), Alessandro Re (Husqvarna 350 4T) e Pietro Re (KTM 250 4T).
Si comunica che è aperto il tesseramento
al Moto Club Trieste per l'anno 2024.

Lìimporto della quota associativa è
di €80,00 comprensiva della
tessera Member FMI 2024.

La sede è aperta ogni mercoledì dalle 18.30
a Trieste in Piazza XXV Aprile, 1 (Borgo S.Sergio).
ENDURO
OffroadCup CSEN 4^prova - Pannellia di Sedegliano (UD)
Quarta tappa, domenica 27 novembre a Pannellia di Sedegliano (UD), per l'OffroadCup targata CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), che ritorna in questa già collaudata location della sinistra Tagliamento.
Un meteo spiccatamente autunnale ha accolto i 40 piloti al via che si sono battuti con la formula enduro sprint lungo un tracciato piuttosto "guidato" boschivo nonché fettucciato in parte su fondo erboso, il tutto risultato particolarmente scivoloso nelle prime fasi per poi migliorare nel prosieguo di giornata.
Puntuale il lavoro organizzativo che ha messo in palio, in questo appuntamento per il primo assoluto, il 1°Memorial Renzo Collovigh dedicato al ricordo di una persona che tutti nell'ambito sportivo e non delle due ruote fuoristrada hanno conosciuto ed apprezzato: il trofeo è stato vinto da Jacopo Crepaldi, vincitore anche del raggruppamento 2T.
Onora il ricordo del padre con il primo posto di classe MX1, Pietro Collovigh tesserato a lungo con il Moto Club Trieste che rimette casco e stivali dopo un doppio infortunio con propositi di rientro alle corse: nell'attesa, combattivi e concreti, i rider del sodalizio triestino hanno inanellato ottimi risultati:
ROBERT KOVIC (Beta)                    2° classe 2T
EFREM PAOLETTI (Yamaha)          2° classe 125cc.
GIORGIO IRIDE (TM)           2° classe EPA (moto epoca fino 175cc.)
GIACOMO IRIDE (Gas Gas)           2° classe MINI 85
MICHELE CERNIGOJ (Hsq)           3° classe MX1
MASSIMO VELCI (Beta)                 3° classe 2T
FABIO KOCINA (Yamaha)  3° classe 202 (moto  biammortizzate fino 2001)
MARINO POCECCO (Aprilia) 3° classe EPA (moto epoca fino 175cc.)
MICHELE TERDINA (Hsq)              4° classe MX1
GRAZIANO ALBANESE (Yamaha) 9° classe MX1
Passo Alan 2022
Ennesima uscita autunnale in Croazia, l'11, 12 e 13 novembre, per gli appassionati fuoristradisti triestini su due ruote artigliate che lasciati a casa i problemi ed i doveri dell' "esistere", sono stati protagonisti del "Passo Alan 2022" alla sua più che trentennale edizione: forse gita, di sicuro non competizione, agognata fuga dalla routine quotidiana, a tratti anche sentito senso di libertà ma, soprattutto, rafforzatore di passione per la moto, legami di amicizia nonché di spirito di gruppo.
Ottima la laboriosa organizzazione capeggiata da Pildo (Paolo Rossi) che ha riunito 31 rider appartenenti e non al Moto Club Trieste, alla partenza del venerdì, rassicurati nel loro andare dalla presenza di un furgone "porta tutto ed assistenza" ed una jeep per un totale di 35 componenti la "spedizione".
Con un meteo sempre ottimale fin dall'avvio, quattro i gruppi autonomi formatisi a seconda di capacità sportiva ma anche semplicemente per divertirsi senza cercare la difficoltà che certamente non manca in quelle terre: non facile esporre il loro differente percorso di discesa verso la meta del venerdì sera ovvero lo "spartano" rifugio sui 1600 mt. del monte Zavizan ai confini del Parco Nazionale del Velebit.
Comunque almeno il 60% dei tracciati comprendeva fuoristrada con sterrati, sottobosco e più o meno impegnative sezioni in mulattiera: per tutti passaggio in zona Fuzine, ad est di Rijeka provenendo chi dal Monte Auremiano/Villa del Nevoso chi da Jelovice/Mune, Matteria/Rupa o Podgorje/Klana per, attraverso la salita della Madonna e (non tutti) quella dei Mufloni congiungersi al rifugio dello Zavizan (con arrivi anche alla luce dei fanali delle moto) per la prima notte.
A cena, classica fagiolata con salsiccia e soddisfazione nei racconti usciti dagli oltre 250 km. percorsi ma filtra anche la stanchezza per le tante ore in sella.
Al sabato si riparte, sempre a gruppi, per ritrovarsi a fine tappa a Povile, sulla costa: giornata un pò più rilassata per qualcuno ed impegnativa per altri con la mulattiera dei Mufloni e la Sea to Sky accompagnati da un po di bora e temperature meno rigide.
La domenica, giornata di ritorno a casa, si riparte con ventilazione sostenuta, sull'asse Novi Vinodolski - Bribir - Fuzine incontrando la impegnativa mulattiera tutta pietra del "Fortin" passata la quale e proseguendo per Platak, Zelena Vrata (questa non tutti) e la Ciceria, giungere in Italia salutati da una leggera pioggia e con quasi 600 km. in sella alla propria cavalcatura nei 3 giorni di durata dell'avventura.
Si conclude così, pensando già all'edizione  2023, il mitico approccio al Passo Alan, foriero di innumerevoli esperienze in moto, racconti avventurosi di cadute e guai tecnici nel clima freddo che caratterizza la regione, grandi emozioni a contatto della natura e serate in amicizia a parlare di tutto un pò mettendo da parte, momentaneamente, i problemi.
Offroadcup CSEN 3^prova - Santa Maria La Longa (UD)

Si è corso domenica 30 ottobre a Santa Maria La Longa (UD), in una giornata dal clima prettamente estivo, il 3°round dell'OffroadCup, serie di manifestazioni motociclistiche fuoristrada messe in campo dalla CSEN, Centro Sportivo Educativo Nazionale: 88 i piloti presenti al via che suddivisi in tre gruppi di classi hanno dapprima effettuato le qualifiche per gli ordini di partenza per poi, a turno, disputare 8 prove cronometrate al termine delle quali la somma dei tempi ha fornito le classifiche di categoria e quella assoluta.
Su di un campo era disegnata la prova speciale "fettucciata" che ha raccolto il favore dei rider vista l'assenza di polvere e l'ottima tenuta del fondo in terra il quale ha permesso ai partecipanti di esprimersi al meglio: in queste occasioni, sempre numerosi i portacolori del Moto Club Trieste autori di lusinghieri piazzamenti nelle loro classi:
GABRIEL FAGANEL (Sherco)        1°classe 125cc.
GIORGIO IRIDE (Gori)              1°classe EPA (moto epoca fino175cc.)
PIERO PENSO (SWM)             2°classe EPB (moto epoca oltre175cc.)
FABIO KOCINA (TM)  2°classe 202 (moto 2T monoammortizzate fino al 2001)
ANDREA CORRADO (Sherco)      2°classe 2T
MARINO POCECCO (Aprilia)   3°classe EPA (moto epoca fino 175cc.)
FABRIZIO HRIAZ (Gas Gas)         3°classe MX1
GIACOMO IRIDE (Gas Gas)          3°classe Mini 85cc.
EFREM PAOLETTI (Yamaha)         4°classe 125cc.
ROBERT KOVIC (Beta)                  4°classe 2T
ROBERTO MARASSI (Beta)           5°classe 2T
MICHELE TERDINA (HSQ)            5°classe MX1
ELIA NEGOVETTI (KTM)               6°classe 125cc.
PATRIK ZETTIN (Sherco)              7°classe MX1
MASSIMO VELCI (Beta)               9°classe 2T
GIANNI SALICE (KTM)              10°classe MX1
GRAZIANO ALBANESE (Yamaha)  11°classe MX1
MICHELE CERNIGOJ (HSQ)     12°classe MX1
ANDREA POGGI (KTM)             14°classe 2T
ALESSANDRO SANDRI (Gas Gas)  16°classe MX1
ANDREA CLAVARINO (Beta)    21°classe MX1
ANDREA CARLI (Yamaha)         Rit.
Moto Club Trieste: escursione fuoristrada in Centro Italia

Ultimo giorno di viaggio, venerdì 21 ottobre, per i fuoristradisti del Moto Club Trieste alla scoperta di sterrati, sentieri, mulattiere, alture con paesaggi incantevoli e perchè no, gastronomia lungo la dorsale appenninica che attraversa il Centro Italia: la 5^tappa che li riporterà al punto di partenza di Cingoli (MC), costituirà l'addio ad un'avventura fuori dal frenetico mondo moderno e lontano, momentaneamente, dalle preoccupazioni del vivere quotidiano.
Lasciata Amatrice (RI), dopo il rientro dal "Gran Sasso" del giovedì ed il pernottamento conseguente, i "nostri" ripercorrono a ritroso la catena dei Monti Sibillini in direzione Nocera Umbra (PG) tra sentieri con saliscendi anche impegnativi lasciando a lato località ben conosciute ed amate dai piloti triestini di lungo corso, prima della "Regolarità'" e poi dell'Enduro (Comunanza, Pievebovigliana, Muccia, Camerino, San Severino Marche, Matelica).
Ancora fortunatamente favorevole il contesto meteo che ha permesso un procedere regolare in tutte le situazioni incontrate e la possibilità di ammirare il paesaggio circostante.
L'epilogo chilometrico della settimana che i "ragazzi" del Moto Club Trieste hanno affrontato sempre devotamente in sella alle loro moto, giustamente si è poi consumato, sebbene per poco, su strada asfaltata che li ha fatti arrivare al capolinea marchigiano dell'avventura.
Con il rientro in furgone a Trieste, nella giornata di sabato, si conclude così per il gruppo alabardato un'ulteriore invidiabile nonché rispettosa esperienza di convivenza, senza drammi, tra moto e natura.
MOTOCROSS
Camp. FVG motocross 2^prova - Cordenons (PN) - 8 maggio 2022
Con la seconda prova di domenica 8 maggio sul crossodromo Viol Degan di Cordenons (PN), riprende il Campionato Regionale FVG di motocross in una giornata nuvolosa che ha però fatto dimenticare il maltempo dell'apertura stagionale di due settimane orsono: affidata al collaudato Moto Club Fanna, la regia della manifestazione alla quale 182 piloti hanno aderito confermando il buon stato di salute del fuoristrada in pista nella nostra regione.
30/05/2021 - Campionato Nord Est motocross 4^prova - Arco (TN)
... era presente Mattia Baldè giovanissimo portacolori del Moto Club Trieste
23/05/2021 - Camp. It. motocross junior selettive zona nord round 2 - Albettone (VI)
Mattia Baldè, pilota del Moto Club Trieste, in sella alla Husqvarna nella classe 65 debuttanti ...
TRIAL
Ventoux Trial Classic - Malaucene (Francia)

Il Ventoux Trial Classic, annuale appuntamento internazionale francese di fine stagione dedicato agli appassionati del trial vintage, ha visto svolgersi la sua 23^edizione nel week end dell'8 e 9 ottobre: a Malaucene, nel dipartimento Vaucluse della regione transalpina Provenza-Alpi-Costa Azzurra, la partecipazione di 420 piloti, con la formula a squadre di tre conduttori, ha decretato l'indubbio successo della manifestazione.
Il Club Provence Trial Classic, sodalizio organizzatore, ha preparato tre partenze di altrettanti gruppi di squadre (contenenti le diverse quattro categorie in gara) che si sono alternate lungo il tracciato composto da tre "petali di 15 km., ognuno dei quali presentava 6 zone "no stop" che attribuivano penalità agli errori di approccio alle difficoltà delle stesse.
A questo evento non è voluto mancare Marino Fontanot (Fantic 200cc. del 1979), portacolori del Moto Club Trieste che assieme a Carlo Ortolani (Montesa) e roberto Visconti (Ossa) faceva parte della formazione "Zavorre".
Piuttosto impegnativa la giornata del sabato per i 3 "cavalieri" lungo le 18 zone controllate affrontate accompagnati sempre da una fastidiosa pioggerellina e conclusa dopo quasi otto ore sulla moto con soli 10 minuti di sosta: positivo il responso serale della graduatoria di categoria che li vede al 9°posto su 32 team e con Fontanot autore di sole 2 penalità!
La domenica migliora il meteo, il terreno è in parte ancora scivoloso e due sono le "zone" tolte per questioni di sicurezza: un'altra ottima prestazione arriva dal terzetto trascinato dall'esponente alabardato che, nella sommatoria dei due giorni, conquista una pregevole 8^piazza nel contesto di categoria suggellando il senso sportivo di squadra.
Trofeo ASI Trial Antico 2022

Con l'appuntamento di Monte San Giovanni (RI), si è concluso, lo scorso fine settimana, il Trofeo ASI Trial Antico 2022, collage di eventi della durata di 2 giorni dedicati al Trial Vintage e aperto anche alle moto moderne: Cartignano (CN), Asiago (VI), Folgaria (TN) e la sopracitata località reatina, hanno ospitato queste manifestazioni promosse dall'ASI e messe a terra da Asd e motoclub associati.
Filante il regolamento: 8 round previsti con altrettante classifiche di giornata, 4 classi di motocicli, 20 zone controllate con giro unico o 10 con 2 giri, 3 livelli di partecipazione contraddistinti da "porte" con frecciatura bianca, gialla e verde nonché penalità per numero di appoggi a terra del piede ed errori più consistenti.
Non poteva non essere attratto dal suddetto Trofeo, Marino Fontanot, iconico trialista del Moto Club Trieste che con la fida Beta TR 34 Campionato 260cc. 2T del 1989 ne ha sottoscritto la partecipazione: sotto il cappello dei trialisti veneti dell'Asd Gruppo Trial Amici del Prosecco, affiliato al promotore della serie, ASI, il pilota triestino, nella classe Amatori Mono (motocicli con mono ammortizzatore raffreddate ad aria antecedenti il 31/12/1991) ha collezionato 3 primi posti, 3 secondi, 1 terzo ed 1 ritiro riuscendo così a salire sul gradino più alto del podio finale di questa interessante kermesse.
Esponente della scuola trialistica cittadina degli anni '70/'80 Marino, esempio di riservatezza e semplicità, continua a coltivare la sua passione per questa specialità delle due ruote fuoristrada forse snobbata, a torto dai più per la mancanza della "velocita'"ma espressione di abilità, tecnica, precisione e raziocinio: il prossimo suo impegno è la Ventoux Trial Classic, gara internazionale a squadre che si si disputa per la 23^volta a Malaucene (Francia) l'8 e 9 ottobre dove assieme a Carlo Ortolani e Roberto Visconti formerà la squadra "Zavorre".
Piazza XXV Aprile, 1 - 34148 Trieste
cod.fisc. e p.i.: 00839390325
info@motoclubtrieste.com


Created With WebSite X5

ASD - MotoClubTrieste - 1906
Torna ai contenuti