ASD MotoClubTrieste 1906

Vai ai contenuti

Menu principale:

____________________________________________________________________________________________________
____________________________________________________________________________________________________
3^ prova Campionato Italiano enduro major

Esiste un paese, nell'alta Val Nure sull'appennino ligure-piacentino, dove lo sport dell'enduro è molto ben accetto e dove praticamente ogni anno si svolge un'importante manifestazione delle 2 ruote artigliate: è Farini in provincia di Piacenza.

Situato a 424 mt. s.l.m., il borgo, con i suoi 1224 abitanti ed il sindaco in testa accoglie ben volentieri i piloti e gli accompagnatori che soggiornandovi comunque 2/3 giorni contribuiscono all'economia locale ed anche a quella delle frazioni limitrofe. Già rinnovato l'invito per il prossimo anno, in sede di premiazioni, ieri, domenica 16 giugno e' stato il turno del campionato italiano enduro major ad essere ospitato dai farinesi in occasione del suo 3° round 2019.

Alla regia dell'evento, il Moto Club Chieve capitanato da Luigi Bianchetti che ha preparato un tracciato di 45 km. Contenente un cross test di 4 km. fettucciato/sottobosco in località Cogno San Savino ed un enduro test di altrettanti 4 km. di sassi e terra tutto a salire, in prossimità del paddock situato sulla riva del fiume Nure e nell'immediato entroterra adiacente, dove era situato l'unico controllo orario visto che il giro era ad "8".

Meteo favorevole con caldo sole, percorrenza agevole in termini di anticipo al C.O., terreno duro ma piuttosto scivoloso a causa del "polverino" e quasi 300 i partenti (292) sono le note che assieme al caldo hanno contraddistinto la prova. Ottimo il lavoro

del club organizzatore con il servizio di ristoro già dal venerdì e lo spettacolo di cabaret con "suor Nausica".

Come ormai da tradizione per il campionato tricolore degli over 35, il Moto Club Trieste non poteva non esserci:

Con una gara lineare, Fabrizio Hriaz porta la sua Husqvarna 450 4T al 1° posto nella superveteran 4T e ribadisce in ottica campionato di voler cucire sulla maglia il 10° titolo tricolore: senza problemi la sua giornata nonostante l'affermazione "oggi no guido come voio" di inizio gara, a dimostrazione della indiscutibile classe ed esperienza.

Nella stessa classe, Michele Terdina (Yamaha 250 4T) conclude buon 10° continuando la serie positiva di risultati dall'inizio dell'anno e sistemandosi all'8° posto provvisorio di campionato tricolore a due gare dalla conclusione.

Ancora sfortuna per Ivo Zanatta (Sherco 300 2T) che cadendo rovinosamente percorrendo la prima prova cronometrata si porta dietro tutti i tre giri il pesante fardello di un dito della mano fratturato ed un acuto dolore alla spalla concludendo però la sua fatica: notevole la risalita dall'11° posto al 4° finale di classe veteran 2T del nostro pilota veneto ed un bravo viste le condizioni fisiche.

Decimo posto anche per Gabriele Pastorutti (KTM 250 2T) in classe expert 250 2T, al quale forse e' mancato un po' di feeling con il terreno: frenato pure da una caduta nel primo enduro test che gli ha fatto perdere molto tempo, il nostro friulano non mancherà certamente di rifarsi.

Al rientro da un infortunio, 11° posto in classe ultraveteran per Roberto Marassi (Honda 250 4t) che lo ha visto partire bene alla prima tornata (P6 e P9 in classe) per poi regredire leggermente causa qualche scivolata: positivo e combattivo comunque il nostro pilota.

Nella stessa affollata classe, 20° posto per Alessandro Sandri (HSQ 350 4T) sempre all'altezza della situazione ed in questa prova forse meno determinato come sua consuetudine: esempio sportivo certamente da seguire.

Appuntamento ora, per la 4^ prova dell'italiano major, al 7 luglio a Piediluco (TR) ospiti del Moto Club Racing Terni.
____________________________________________________________________________________________________
Campionato Italiano Under 23/Senior 4^ prova Trevozzo (PC)

Domenica 9 giugno e' stato il paese di Trevozzo, nel piacentino, ad accogliere e coccolare i giovani piloti enduro per il 4° round del loro campionato italiano Under 23/Senior 2019: forse esagerato il "coccolare", ma sentendo le parole del sindaco al briefing serale della vigilia con i conduttori e quelle nei locali e rivendite del piccolo centro, certamente ci stà.

Porte aperte cosi ai riders e voglia di riscatto da parte di tutto il circus, nessuno escluso, per lasciarsi alle spalle le problematiche e le proteste verificatesi nel precedente appuntamento di campionato ai primi di maggio a Castelraimondo.

L'esperto Moto Club Bobbio è riuscito nell'intento presentando una gara bella, lunga (55 km per 3 passaggi), con un cross test di 3500 mt in località Stadera su campo di grano (ovviamente già raccolto) molto guidato e selettivo, con un enduro test di 6000 mt in località casa Follini in sottobosco e sassi ed un extreme test di 1500 mt non molto lontano dal paddock composto da saliscendi di ghiaia e sassi di riporto.

Onore pure ai Moto Club RS77 e Ponte dell'Olio che hanno aiutato il "Bobbio".

Unica nota, ma inevitabile, la sospensione e relativa cancellazione del secondo passaggio cronometrato della "linea" a causa della caduta in piena azione di un concorrente con successivo arrivo dei soccorsi e trasporto all'ospedale per accertamenti.

Ancora variabile il meteo nonostante la stagione con poco sole ed acquazzone a metà mattina che ha reso alcuni tratti temporaneamente molto scivolosi.

Presenti, come in tutte le prove, i nostri junior/senior Pietro Collovigh, Andrea Corrado e Carlo Ziber.

Buona gara per Pietro che porta la sua Sherco 300 4T al 6° posto della classe junior 450 a soli 34'' dal 5° posto: bella la battaglia sempre sul filo dei secondi intrapresa con il suo antagonista che gli permette comunque di sedere sul 4° gradino di campionato con ancora una prova da effettuare.

Bene, in miglioramento, Carlo (Suzuki 250 4T) conclude 16° in classe senior 250 4T ad un passo dalla top 15, ma i risultati parziali in alcune prove speciali ci rendono ottimisti per il prosieguo della stagione.

Pure un 16° posto anche per Andrea in classe senior 300 che lo vede già dalla partenza con problemi alla frizione della sua TM 300 2T: volontà e determinazione non gli mancano, magari un po' di fortuna si...avanti così!

Ora il campionato italiano dei giovani e futuri campioni di enduro, si ferma e ricomincerà con l'ultima prova del 2019 il 22 settembre a Costa Volpino per mano dell'omonimo Moto Club della provincia di Bergamo.



____________________________________________________________________________________________________
Trofeo KTM 4^ prova Varzi (PV)

Continua il suo cammino sulla cresta dell'onda, il Trofeo KTM enduro, questa volta, domenica scorsa 2 giugno, nell' Oltrepò pavese e precisamente a Varzi, cittadina che accoglie annualmente importanti manifestazioni delle 2 ruote artigliate.

L'attivissimo Moto Club Varzi ha dato il benvenuto alla carovana arancione presentando una gara con un percorso di 53 km che si snodava nella Val Staffora comprendente un cross test di 4000 mt (tracciato nel letto del fiume che ha dato il nome alla valle e valevole

pure come prologo cronometrato al sabato sera) ed un enduro test di 6000 mt veloce in mulattiera: 3 i giri in programma, 2 i controlli orari con assistenza, il tutto baciato finalmente dal sole dopo tanti eventi sotto la pioggia.

Ben 317 i piloti presentatisi sulla linea di partenza, tra i quali i "nostri" Gabriele Pastorutti e Tiberio Gatti.

Gabriele (KTM 250cc. 2T) parte bene nel prologo del sabato con il 7°tempo di classe ed anche domenica nel cross test (la prova speciale era la stessa ) inizia "tonico", però nella "linea" del secondo passaggio sfortunatamente finisce fuoristrada tra gli alberi e faticando a rientrare perde molto tempo che lo penalizza in termini di secondi: riesce a recuperare qualcosa finendo la sua fatica comunque 9° ed 84° assoluto.

Il nostro veterano Tiberio (KTM 500 4t), quest'anno ancora alla ricerca della "modalità race", insoddisfatto, ultimato il primo giro rinuncia e ci dà appuntamento al prossimo evento per il monomarca del brand austriaco a Savignano sul Panaro (MO) il 1° settembre ospiti del Moto Club Migliori.
____________________________________________________________________________________________________
Domenica scorsa ha preso il via a Gemona il Campionato Triveneto e regionale FVG di enduro:
9 i piloti del MotoClub Trieste presenti ai nastri di partenza


Ben 402 sono stati i partenti, domenica scorsa, alla 1^ prova del Campionato Triveneto e regionale FVG di enduro svoltasi in Friuli con partenza, arrivo e paddock situati nella periferia ai piedi di Gemona (Ud).

I piloti, presenti già nella giornata di sabato per visionare a piedi le due prove speciali, sono stati accolti, durante tutto il weekend da un caldo sole di giorno e dal classico vento sostenuto che solitamente caratterizza il territorio la notte ed il mattino presto.

Il MotoClub Gemona, alla regia della manifestazione, ha avuto il suo bel da fare per portare a termine una gara cosi' affollata, ma tutto e' filato liscio (solo qualche critica dai più "osservatori") come ribadito dalle autorità civili e della FMI regionale alle premiazioni. Ridotti i giri di circa 50 km., passati da tre a due e mezzo, come di conseguenza le prove cronometrate limitate a cinque: le moto sono uscite alle 8.30 dal parco chiuso per la partenza rientrandovi dopo 7 ore di fuoristrada con alcuni tratti di asfalto.

Nove i piloti del MotoClub Trieste presenti ai nastri di partenza, di cui andiamo a raccontare le gesta: vince bene in classe junior 4T PIETRO COLLOVIGH su Sherco 300 4T che conquista la 10^ posizione Assoluta continuando il suo trend positivo come altrettanto buona è la prestazione dello spilimberghese ALBERTO CICALO' (2° in classe senior 300 2t e 7° Assoluto con la Sherco 2t) in ottima giornata.

L'esperto ROBERTO MARASSI spunta un eccellente 5° posto nella superveteran con l'Honda 250 4T . E' da considerare buono, sempre nella stessa classe, il 33° di MIMMO ROMANAZZI pilota gentleman assiduamente presente su KTM.

MICHELE TERDINA, attardato in classifica alla 1^prova speciale per una caduta, giunge 8°nella superveteran non riuscendo a recuperare - con la sua Yamaha 250 4T - il gap con i primi, ma rivela sicuramente ampi margini di miglioramento.

Nella medesima classe, MARCO LEONI, su Honda 4T, giunge buon 16° come non male il 38° nella major X4T, classe affollatissima, di GIANNI SALICE (KTM) chiamato a migliorarsi.

Nella giornata accusiamo il ritiro di SERGIO SVARA (KTM 250 4t) per problemi elettrici nell'attraversamento dei guadi e di RICCARDO RAMPAS (KTM 125cc.) alle prese con il malfunzionamento del cambio.

Venendo invece alla classifica a squadre il MotoClub Trieste chiude al 7°posto con la consapevolezza di poter risalire la china ai prossimi appuntamenti.

Per quello che concerne il Campionato Triveneto si tornerà nuovamente a correre domenica 28 aprile ad Arsiè (Belluno) in una gara da sempre molto bella e ben organizzata dal MotoClub Pistoni Roventi.


Ufficio Stampa MotoClub Trieste


____________________________________________________________________________________________________
____________________________________________________________________________________________________
____________________________________________________________________________________________________
____________________________________________________________________________________________________


ASD Motoclub Trieste - Piazzale De Gasperi, 4 c/o Ippodromo di Montebello - 34139 Trieste - p.IVA 00839390325 - info@motoclubtrieste.com
Torna ai contenuti | Torna al menu